Coppa delle Coppe 1974/75: DINAMO KIEV

In scena tutta la potenza del calcio russo

Il secondo successo consecutivo di una formazione dell’Europa dell’est permise al mondo di scoprire la Dinamo Kiev, formazione ucraina vincitrice del trofeo sotto l’egida sovietica. La squadra, abilmente guidata dal tecnico Valeriy Lobanovsky e con un Oleg Blokhin strepitoso nel motore, non sembra mai in difficoltà per tutto l’arco della competizione, elimina l’Eintracht Francoforte al secondo turno ottenendo due vittorie e perde una sola gara, la semifinale di ritorno contro il PSV Eindhoven. Il 2-1 per gli olandesi, tuttavia, non impensierisce i sovietici, vittoriosi 3-0 nella partita di andata con reti di Onnischenko, Blokhin e Kolotov

Anche gli avversari della Dinamo in finale, gli ungheresi del Ferencvaros, destano un’ottima impressione, eliminando squadre del calibro di Liverpool e Stella Rossa, quest’ultima in grado di estromettere il Real Madrid nei quarti. La formazione guidata dal mitico Florian Albert, tuttavia, si presenta alla finale di Basilea priva di numerosi
giocatori nei ruoli chiave: lo squalificato Balint e gli infortunati Branikovitz e Pusztai. In occasione della finalissima, lo stadio St. Jakob conta appena 10.000 spettatori, dal momento che la situazione nell’europa orientale non permetteva a molti tifosi di essere presenti. La Dynamo si rende protagonista di una brillante dimostrazione di calcio offensivo, annichilendo gli ungheresi grazie alla velocità di Oleg Blokhin e Vladimir Onnischenko e ai precisi lanci dei centrocampisti Muntian e Kolotov. Onnischenko va a bersaglio due volte, al 18′ e al 19′, e Blokhin chiude i conti al 67′. L’Unione Sovietica aveva finalmente conquistato un trofeo e il club ucraino di Lobanovski riesce a farsi conoscere in tutto il continente.

Il Bologna 1974/75 è affidato a Bruno Pesaola. Il Petisso può contare su Savoldi, Pecci e Bellugi e il sorteggio del primo turno che accoppia i rossoblu ai polacchi del Gwardia Varsavia sembra non serbare sorprese. L’andata in Polonia vede il Bologna passare in vantaggio con Savoldi per essere poi raggiunto nella ripresa da un penalty di Sroka e cedere la posta a dieci minuti dalla fine grazie ad una rete di Kraska. Sotto le due torri Savoldi va in rete già al 16′, ma un errore di Buso permette a Terlecki di realizzare il pareggio. Al 43′ ancora Savoldi su punizione riporta il risultato in simmetria. Nella ripresa i troppi errori sotto rete non permettono gli uomini di Pesaola di assestare il colpo del ko. Si va ai supplementari e poi la lotteria dei rigori: Massimelli sbagli il quarto penalty e Polakow chiude i conti.

dinamo-kiev-1975-coppacoppe1-wp

IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1975/76

Sedicesimi di finale
Ottavi di finale
Quarti di finale
Semifinali
FINALE