Coppa delle Coppe 1978/79: BARCELLONA

Show dei catalani nella finale di Basilea

Il Barcellona conquista il trofeo per la Spagna dopo 17 anni di attesa, sconfiggendo il Fortuna Düsseldorf in una finale spettacolare. Grazie alla grinta a centrocampo di Johan Neeskens e la qualità di Juan Manuel Asensi e Carles Rexach messa al servizio dell’attaccante austriaco Hans Krankl, il Barcellona è squadra eccezionale.

Dopo aver superato agevolmente il Shakhtar Donetsk bel primo turno, la prova più dura arriva contro i campioni uscenti dell’Anderlecht, nel secondo turno. Dopo essere stati sconfitti per 3-0 a Bruxelles, i catalani si impongono per 3-0 in casa (reti di Krankl, Heredia e Zuviria) e passano il turno grazie ai calci di rigore. I blaugrana si qualificano per la finale superando l’Ipswich e infine con un doppio 1-0 il soprendente Beveren, che aveva eliminato l’Inter di Bersellini nei quarti.

Il Fortuna Düsseldorf di Tippenhauer ha un percorso più facile per la finale anche se elimina il Servette soltanto grazie alla norma del gol segnato in trasferta. I tedeschi possono contare su un attacco molto potente composto dai fratelli Allofs, Thomas e Klaus, e la tecnica ala Wolfgang Seel. La squadra si presenta comunque a Basilea come sfavorita dal pronostico.

La finale diventa subito emozionante. José Vicente Sánchez porta il Barcellona in vantaggio al 5′ ma Klaus Allofs pareggia tre minuti dopo. Asensi regala ancora una volta il vantaggio ai catalani poco dopo la mezzora, ma Seel sigla il 2-2 al 41′. Nel secondo tempo non viene segnata alcuna rete ma i supplementari si riveleranno densi di emozioni. Rexach fa impazzire i tifosi dei blaugrana con un gol al 104′ e Krankl sembra chiudere la contesa con la rete del 4-2 . Ma i tedeschi non si arrendono e vanno a segno con Seel al 114′ facendo vivere al Barcellona un finale mozzafiato.

barcellona-coppacoppe1-1978-79-sdsd-wp

Finale Barcellona-Fortuna: Krankl realizza la rete del 4-2

Bersellini guida l’Inter in Coppa con una squadra giovane e agile che l’anno successivo conquisterà lo scudetto. Il primo turno è in pratica un prolungamento delle vacanze: a Malta Altobelli gigioneggia con una tripletta contro il Floriana e a San Siro le reti sono addirittura 5 (Chierico e doppiette di Fedele e Muraro). Il secondo turno transita per il circolo polare, tanto dista il campo dei norvegesi del Bodø Glimt. Ancora 5-0 casalingo e 2-1 in trasferta. In primavera il sorteggio propone i belgi del Beveren che impongono un imprevisto 0-0 a San Siro. In terra belga grande primo turno degli uomini di Bersellini che però sprecano troppo. Nella ripresa succede di tutto: pioggia, neve, vento e ancora sfortuna e a cinque minuti dal termine Stevens chiude i conti a favore dei belgi.

inter-beveren-voppacoppa-1978-79-wp

Erwin Albert e Evaristo Beccalossi, protagonisti della doppia sfida tra Inter e Beveren

IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1978/79

Primo turno
Ottavi di finale
Quarti di finale
Semifinali
FINALE