2011: BARCELLONA

LA STORIA

Dopo le due edizioni precedenti disputatesi negli Emirati Arabi Uniti, la competizione torna nuovamente a svolgersi in Giappone. Santos-Barcellona è l’ultimo prevedibileatto di questo Mondiale per Club. Nelle semifinali il Santos liquida i giapponesi del Kashiwa Reysol con un netto 3-1 con le reti di Neymar, Borges e Danilo. Il Barcellona invece battuto l’Al-Sadd per 4-0, con doppietta di Adriano e reti di Keita e Maxwell. La finale sarà quindi anche una sfida tra i due campioni del calcio sudamericano, l’argentino Messi e il brasiliano Neymar. Il Santos ha finora conquistato la Coppa Intercontinentale nel 1962 e nel 1963 contro il Benfica e il Milan. Il Barcellona nel 1992 perse contro il San Paolo e nel 2006 contro l’Internacional di Porto Alegre. Poi la vittoria liberatoria nel 2009 contro l’Estudiantes.

barcellona-santos-2-2011-wp

Futuri compagni di squadra, ecco Messi e Neymar nella finale di Yokohama 2011

Il Barcellona parte subito alla grande. Invenzione di Xavi, Messi taglia la rivedibile difesa paulista e beffa Cabral con un morbido tocco: 1-0. Il match è un monologo dei campioni d’Europa, che esibiscono il consueto palleggio impeccabile e sfondano ancora al 22′. Dani Alves scappa a destra, Xavi è puntuale a ricevere il suggerimento: stop e rasoterra vincente, 2-0. Il tris sembra cosa fatta al 29′: il Santos non vede palla per un minuto, Fabregas colpisce il palo da due passi al termine dell’ennesima azione da incorniciare.

La panchina del Santos prova a tappare una delle tante falle, Muricy Ramalho inserisce Elano a centrocampo con la speranza di raddrizzare la situazione almeno in parte. Il copione, però, non cambia granchè. E infatti, prima del riposo, arriva anche il 3-0. Messi crea con un colpo di tacco, Dani Alves si accende puntuale, Cabral rimedia sul colpo di testa di Thiago ma non può nulla sul tap-in di Fabregas: tris servito al 45′.

Dopo un’ora di lezione, il Barcellona alza il piede dall’acceleratore. I brasiliani finalmente hanno qualche secondo a disposizione per uscire dalla propria metà campo. Il verdeoro che sfiora il gol, però, indossa la maglia blaugrana. All’80’ Dani Alves prova a coronare una prestazione da incorniciare ma sbatte contro il palo. Fa tutto in maniera splendida, all’82’, Messi. Controllo “alieno” per saltare Cabral: palla appoggiata in rete, 4-0 e sipario.

barcellona-santos-3-2011-wp

barcellona-santos-4-2011-wp

Playoff

8 dicembre 2011 – Stadio Toyota, Toyota
KASHIWA REYSOL-AUCKLAND CITY 2-0
Reti: 1-0 Tanaka 37′, 2-0 Kudo 40′
Kashiwa Reysol: Sugeno, Kondo, Sakai (Mizuno 67′), Masushima, Otani, Wagner, Tanaka (Kitajima 85′), Kudo, Leandro Domingues, Barada (Kurisawa 82′), Hashimoto. Allenatore: Nelsinho
Auckland City: Spoonley, Hogg, Berlanga, Pritchett, Mulligan, Exposito, Feneridis (Corrales 49′), Dickinson (Tade 68′), Vicelich, Riera (Koprivcic 69′), Guerao. Allenatore: Ramon Tribulietx
Arbitro: Rizzoli (Italia)

Quarti di Finale

11 dicembre 2011 – Stadio Toyota, Toyota
KASHIWA REYSOL-MONTERREY 1-1 d.t.s.; 4-3 dcr 

Reti: 1-0 Leandro Domingues 53′; 1-1 H. Suazo 58′
Sequenza rigori: L. Pérez (sbagliato), Leandro Domingues (gol); Suazo (gol), Jorge Wagner (gol); Ayoví (gol), Kurisawa (gol); Orozco (sbagliato), Tanaka (sbagliato); Delgado (gol), Hayashi (gol)
Kashiwa Reysol: Sugeno, Masushima, Kondo, Hashimoto, Sakai, Jorge Wágner, Kurisawa, Otani, Leandro Domingues, Kudo (Hayashi 106′), Tanaka. Allenatore: Nelsinho Baptista
Monterrey: J. Orozco, Basanta, Mier, Osorio, L. Pérez, Cardozo (S. Pérez 100′), Zavala, Chavez (Ayovì 92′), H. Suazo, Santana (De Nigris 97′), Delgado. Allenatore: Victor Vucetich
Arbitro: Peter O’Leary (Nuova Zelanda)

11 dicembre 2011 – Stadio Toyota, Toyota
ESPERANCE ST-AL SADD 1-2
Reti: Darragi 60′; Khalfan Ibrahim 33′, Koni 49′
Esperance Tunisi: Ben Cherifia, Hichri, Coulibaly (Afful 46′), Chammam, Yaya Banana, Mouelhi, Traoui, Bouazzi, Darragi (Ayari 75′), N’Djeng, Mskani. Allenatore: Nabil Maaloul
Al Sadd: Saqr, Belhadj, Ibrahim Majid, Koni, Jung Soo Lee, Kasola, Al Bloushi, Rizik (Tahir 71′), Khalfan Ibrahim (Ahmad 74′), Kader Keita, Niang (Al Hayados 92′). Allenatore: Jorge Fossati
Arbitro: Enrique Osses (Cile)

Incontro per il quinto posto

14 dicembre 2011 – Stadio Toyota, Toyota
MONTERREY-ESPERANCE ST 3-2 
Reti: Mier 39′, De Nigris 44′, Zavala 47′; N’Djeng 31′, Mouelhi 76′ rig
Monterrey: Orozco, Basanta, S. Pérez, Chavez, Mier, L. Pérez (Morales 29′), Cardozo, Zavala, Ayoví, Santana (Meza 87′), De Nigris. Allenatore: Vucetich
Esperance Tunisi: Ben Chrifia, Afful, Hichri, Coulibaly, Chemmam (Ayari 54′), Yaya, Mouelhi, Traoui, Bouazzi (Darragi 77′), Msakni, N’Djeng. Allenatore: Maaloul
Arbitro: Ravshan Irmatov (Uzbekistan)

Semifinali

14 dicembre 2011 – Stadio Toyota, Toyota
KASHIWA REYSOL-SANTOS 1-3
Reti
: Sakai 54′; Neymar 19′, Borges 24′, Danilo 63′
Kashiwa Reysol: Sugeno, Masushima, Kondo, Hashimoto (Hyodo 80′), Sakai, Jorge Wágner, Kurisawa, Otani, Leandro Domingues, Kudo (Kitajima 46′), Tanaka (Sawa 65′). Allenatore: Nelsinho Baptista
Santos: Rafael, Edu Dracena, Durval, Rodrigo, Danilo (Bruno Aguiar 91′), Elano (Kardec 59′), Henrique, Arouca, Ganso, Borges (Ibson 80′), Neymar. Allenatore: Muricy Ramalho
Arbitro: Nicola Rizzoli (Italia)

15 dicembre 2011 –  International Stadium, Yokohama
AL SADD-BARCELLONA 0-4
Reti: Adriano 25′, 43′, Keita 63′, Maxwell 81′
Al Sadd: Mohamed Saqr, Belhadj, Majid, Obaid, Jung-Soo Lee, Kasola, Al Bloushi (Abdulraab 63′), Rizik, Khalfan Ibrahim, Kader Keita (Al Hayados 85′), Niang (Yousef Ahmad 77′). Allenatore: Jorge Fossati
Barcellona: Victor Valdes, Adriano, Puyol, Mascherano, Abidal (Maxwell 66′), Iniesta, Keita, Thiago Alcantara, Messi, Villa (Alexis Sanchez 39′, Cuenca 71′), Pedro. Allenatore: Josep Guardiola
Arbitro: Joel Aguilar (El Salvador)

Incontro per il terzo posto

18 dicembre 2011 –  International Stadium, Yokohama
KASHIWA REYSOL-AL SADD 0-0 d.t.s.; 3-5 d.c.r.

FINALE

18 dicembre 2011 –  International Stadium, Yokohama
SANTOS-BARCELLONA 0-4
Reti: Messi 17′, 82′, Xavi 24′, Fabregas 45′
Santos: Rafael, Edu Dracena, Durval, Léo, Bruno Rodrigo, Danilo (Elano 30′), Henrique, Arouca, Ganso (Ibson 83′), Borges (Allan Kardec 79′), Neymar. Allenatore: Muricy Ramalho
Barcellona: Victor Valdés, Dani Alves, Puyol (Fontas 84′), Pique (Mascherano 55′), Abidal, Busquets, Fabregas, Xavi, Iniesta, Messi, Thiago Alcantara (Pedro 77′). Allenatore: Josep Guardiola
Arbitro: Ravshan Irmatov (Uzbekistan)