1974: ATLETICO MADRID

LA STORIA

Per l’edizione del 1974 c’è un nuovo forfait: il Bayern si ritira, partecipa l’Atletico Madrid e vince contro l’Independiente, che per la terza volta consecutiva si presenta in Coppa Intercontinentale. All’andata il tecnico spagnolo Luis Aragones chiude i suoi a riccio, limitando il passivo al solo gol di Balbuena. Nel ritorno davanti ai 50.000 del Vicente Calderon, il tecnico spagnolo sguinzaglia i suoi nel primo tempo in una grande interpretazione di calcio offensivo, coronata dal gol di testa di Irureta. Poi la partita, agonisticamente accesa, prende una piega dura e l’Independiente fatica a creare gioco. Nel finale, il sospirato secondo gol, a opera dell’argentino Ayala, evita la “bella”.

L’UOMO PIU’: Ruben Hugo AYALA

Chi non ricorda Ruben Hugo Ayala, detto “El Raton” (il topone), il piccoletto con la maglia numero 1 e la criniera al vento ai Mondiali ’74? Ala sinistra velocissima, giocò nel San Lorenzo de Almagro dal ’68 al ’73, poi fu stella dell’Atletico Madrid fino al ’79, quando andò in Messico a chiudere la carriera.

intercontinentale1974-a-wp

Gara di Andata

12 marzo 1975 – Estadio Almirante Cordero, Avellaneda
INDEPENDIENTE – ATLETICO MADRID 1-0
Reti: 1-0 34′ Balbuena
Independiente: Pérez, López, Pavoni, Comisso, Galván, Sa, Balbuena, Rodríguez (Semenewicz 57′), Rojas, Bochini, Bertoni (Giribert 83′)
Atletico Madrid: Reina, Mero, Heredia, Benegas, Capón, Eusebio, Alberto (Heraldo Becerra 46′), Adelardo, Irureta, Gárate, Rubén Ayala
Arbitro: Corver (Olanda)

Gara di Ritorno

10 aprile 1975 – Stadio Vicente Calderon, Madrid
ATLETICO MADRID – INDEPENDIENTE 2-0
Reti: 1-0 23′ Irureta, 2-0 85′ Rubén Ayala
Atletico Madrid: Pacheco, Mero, Heredia, Eusebio, Capón, Adelardo, Irureta, Alberto (Salcedo, 27′), Aguilar, Gárate, Rubén Ayala
Independiente: Pérez, López, Pavoni, Comisso, Galván, Carrica, Balbuena, Saggiorato, Rojas (Rodríguez, 62′), Bochini, Bertoni
Arbitro: Robles (Cile)