1908 – LONDRA

OLYMPIC1908-WP

Medaglia d’Oro: REGNO UNITO

Doveva essere a Roma nel pensiero del barone de Coubertin, l’Olimpiade del rilancio, dopo i fiaschi in Francia e negli Stati Uniti. Ma Giolitti e il suo governo non accettano la sfida per problemi di bilancio e così la scelta cade su Londra, che organizza alla grande l’evento. Per la prima volta vengono consegnate le medaglie d’oro, e gli atleti, che prima potevano iscriversi liberamente, devono rivolgersi al comitato olimpico della propria nazione per partecipare.
È l’olimpiade di Dorando Pietri, il piccolo fornaio di Carpi, che stramazza al suolo negli ultimi metri della maratona, venendo aiutato da un commissario e poi squalificato.

OLYMPIC1908regnounito1-WP

A destra, una fase della finale tra Regno Unito e Danimarca, a sinistra il bomber britannico Vivian Woodward

Ma è anche la prima edizione ufficiale del torneo calcistico, riconosciuto anche dalla Federazione Internazionale nel suo annuario. Partecipano solo cinque nazioni, Regno Unito, Danimarca, Francia (con due rappresentative), Olanda e Svezia. Alla manifestazione avrebbero dovuto prendere parte 8 squadre, ma le nazionali di Ungheria e Boemia furono costrette al ritiro: la prima per motivi finanziari, la seconda dopo un ricorso della corona austriaca in seguito al ritiro dell’affiliazione alla FIFA nella primavera del 1908 della rappresentativa boema. Vi fu anche un terzo ritiro: la Francia A decise infatti di non giocare la finale per il 3° posto dopo l’umiliante sconfitta per 17-1 subita dalla Danimarca in semifinale. Al suo posto, venne ripescata la Svezia.

I “maestri” britannici sono ancora campioni olimpici, forti di una squadra nazionale dilettanti senza rivali. Prendono l’oro ai danni dei danesi (2-0), davanti a ottomila spettatori, che di questi tempi sono considerati un pubblico eccezionale. Vengono giocati sei incontri in tutto, le due rappresentative francesi subiscono goleade (0-9, 1-17) dalla Danimarca, che iscriverà sugli annali pure il primo capocannoniere della storia del calcio olimpico: Sophus “Krølben” Nielsen, autore di ben 11 reti di cui 10 realizzate in Danimarca-Francia “A” 17-1.

OLYMPIC1908regnounito-WP

La rappresentativa del Regno Unito

I RISULTATI

Quarti di Finale

Boemia-Francia A  [1]
Ungheria-Olanda  [2]
Danimarca – Francia 9-0
Regno Unito – Svezia 12-1

[1] L’incontro non si è disputato per il ritiro della Boemia, prima dell’inizio del torneo, dopo aver perso l’adesione alla FIFA. Vittoria a tavolino della Francia A.

[2] L’incontro non si è disputato per il ritiro dell’Ungheria, prima dell’inizio del torneo, a causa della crisi bosniaca. Vittoria a tavolino dell’Olanda.

Semifinali

Regno Unito – Olanda 4-0
Danimarca – Francia 17-1

Finale per il 3° posto

Olanda – Svezia 2-0

Finale per il 1° posto

Regno Unito – Danimarca 2-0

IL MEDAGLIERE

Gold medal.svg REGNO UNITO
Silver medal.svg DANIMARCA
Bronze medal.svg OLANDA
Formazione
Regno Unito

Horace Bailey, George Barlow, Albert Bell, Arthur Berry, Ronald Brebner, Frederick Chapman, Walter Corbett, W. Crabtree, Walter Daffern, Harold Hardman, Robert Hawkes, Kenneth Hunt, Chris Porter, Clyde Purnell, Albert Scothern, Herbert Smith, Harold Stapley, Vivian Woodward.
All.  Alfred Davis.

Danimarca

Peter Marius Andersen, Magnus Beck, Ødbert Bjarnholt, Harald Bohr, Charles Buchwald, Ludwig Drescher, Johannes Gandil, Harald Hansen, Knud Hansen, August Lindgren, Einar Middelboe, Kristian Middelboe, Nils Middelboe, Sophus Nielsen, Oskar Nielsen, Bjørn Rasmussen, Vilhelm Wolfhagen.
All.  Charles Albert Williams.

Olanda

Reinier Beeuwkes, Jan van den Berg, Frans de Bruijn Kops, Vic Gonsalves, John Heijning, Karel Heijting, Jan Kok, Bok de Korver, Lo La Chapelle, Miel Mundt, Lou Otten, Jops Reeman, Toine van Renterghem, Edu Snethlage, Eetje Sol, Jan Thomée, Caius Welcker.
All. Edgar Chadwick