Escobar: Morire di Mondiale a Medellin

escobar-wp

Ritenuto in qualche modo “colpevole” dell’eliminazione della sua Nazionale, andò incontro alla morte al ritorno in patria: fu ucciso con dei colpi di pistola da un’ex guardia del corpoall’uscita del ristorante dove aveva appena cenato con la moglie «Grazie per … Leggi tutto

Morte allo Stadio Ballarin

ballarin-stadio-wp

San Benedetto del Tronto, 7 giugno 1981: incendio in curva sud. Due giovani donne, Maria Teresa Napoleoni e Carla Bisirri, perderanno la vita, un centinaio i feriti. Un giorno di festa che si trasformò in tragedia. Era tutto pronto per … Leggi tutto

La tragedia di Nazzareno Filippini

filippini-drammi-wp

Al termine di Ascoli-Inter, Nazzareno viene aggredito brutalmente con sassi e bastoni da quattro ultras del gruppo “skin heads”. Morirà dopo otto giorni di agonia in ospedale ad Ancona. Quel fumo nero aveva, a ripendarci, annunciato che la giornata sarebbe … Leggi tutto

Killer da stadio: la morte di Antonio De Falchi

defalchi-wp

Giugno 1989: prima di Milan-Roma un gruppo deviato del tifo milanista aggredisce e uccide il dicannovenne tifoso giallorosso Antonio De Falchi. Ecco ricostruita la vicenda (quasi dimenticata) di quella drammatica giornata. Un’aggressione brutale, senza spiegazioni e senza possibilità di fuga. … Leggi tutto

Gaetano Scirea: Campione di semplicità

DmMtMgKX0AApPps-removebg-preview

Il 3 settembre 1989, Gaetano Scirea moriva nel rogo di un auto, su un’anonima strada polacca, dopo aver visionato per la Juve il Gornik Zabrze. Era il campione che si raccontava nei lunghi silenzi, in quel sorriso impercettibile e semplice… … Leggi tutto

Donato Bergamini: una scomoda verità

Donato Bergamini

La morte misteriosa di Bergamini il centrocampista del Cosenza, promessa del calcio, che “ufficialmente” finì sotto un tir. Dietro le indagini ombre misteriose… Il 18 novembre del 1989 il centrocampista del Cosenza Donato Bergamini, 29 anni, morì a Roseto Capo … Leggi tutto

Onore a te, fratello Andrea Fortunato

Andrea Fortunato

Morire dopo aver appena assaporato le gioie intense di una brillante carriera sportiva, dopo aver raggiunto il top: la maglia numero 3 della Juventus, la Nazionale. Gloria, fama, soldi: poi, all’improvviso, un destino spietato. Il pallone lo induce ad abbandonare … Leggi tutto

Carlo Petrini: “Ecco come ci drogavano”

petrini-wp1

“…Ormai sono nel giro e tiro avanti a infiltrazioni, pillole, flebo. Raschio dal barile quanto resta, le ultime energie. Il calcio è una roulette pazza, chi va in disgrazia non rimedia soccorritori” (Nota: intervista rilasciata al Corriere della Sera il … Leggi tutto

1978: Il Mondiale dei desaparecidos

Argentina 1978 Videla

Lo scrittore Jimmy Burns l’ha definito “il circo sportivo più politicizzato dai tempi delle Olimpiadi del 1936”. Un mese di follia collettiva, negli stadi a due passi dalle camere di tortura e con i soldati armati alle porte. E’ una … Leggi tutto

Brasile 1950: nunca mais

nuncamail-wp

Il Brasile che perde il titolo mondiale in casa nel 1950 è un esempio di psicodramma collettivo, che commuove addirittura il capitano dei vincitori, l’uruguaiano Obdulio Varela. Il 16 luglio 1950 più di duecentomila persone andarono a piedi verso lo … Leggi tutto