Coppa delle Coppe 1962/63: TOTTENHAM HOTSPUR

tottenham-coppacoppe-1962-63-wp

Strapotere inglese sull’Atletico Madrid

Da due stagioni il Tottenham Hotspur domina il calcio inglese, e sotto l’abile guida di Bill Nicholson, porta finalmente oltremanica un trofeo europeo dominando letteralmente la finale. Come la Fiorentina un anno prima, anche l’Atlético Madrid arriva a un passo dalla doppietta nella Coppa delle Coppe ma si deve arrendere allo strapotere degli Spurs.

Rispetto alla squadra vincente gli spagnoli hanno cambiato molto: in panchina Sabino Barinaga ha sostituito José Villalonga, e il goleador Joaquín Peiró se n’è andato in Italia. Alla finale arrivano dopo una vera battaglia contro i tedeschi del 1. FC Nürnberg, superati in semifinale col punteggio complessivo di 3-2. Gli Spurs schierano campioni come il pericolosissimo Jimmy Greaves, l’altra punta Bobby Smith e un centrocampo imperniato su Danny Blanchflower e John White (quest’ultimo è destinato a una morte assurda: un anno dopo sarà colpito da un fulmine mentre gioca a golf). Lo squadrone inglese arriva come un treno alla finale segnando 19 reti in sei partite.

A Rotterdam calano migliaia di tifosi inglesi, e il Tottenham li ripaga schiacciando gli avversari sotto il peso di un attacco micidiale. Pur priva dello scozzese Dave Mackay, motorino del centrocampo, la squadra inglese si porta sul 2-0 nel primo tempo con gol di Greaves e White. L’Atlético non si arrende e al 2′ della ripresa Enrique Collar accorcia le distanze su calcio di rigore. È un fuoco di paglia: una doppietta dell’ala sinistra Terry Dyson e un altro centro di Greaves chiudono la partita, e dagli spalti si alza il coro ‘Glory, Glory Hallelujah, and the Spurs go marching on’, vero e proprio inno del club londinese.

La partecipazione italiana è affidata al Napoli che l’anno prima si era aggiudicato la Coppa Italia pur disputando la serie B. Nel primo turno gli azzurri superano i semi dilettanti gallesi del Bangor ricorrendo allo spareggio con una doppietta di Humerto Rosa. Negli ottavi è la volta dei forti ungheresi dell’Ujpest: doppio 1-1 e 3-1 nello spareggio di Losanna. L’avventura finisce nei quarti contro l’OFK di Belgrado.

tottenham-coppacoppe1-1962-63-wp

Tabellone Coppa delle Coppe 1962-63
Primo turno
OFK Belgrado - SC Chemie Halle 5 - 3 (2-0; 3-3)
Újpest Football Club - Zagłębie Sosnowiec 5 - 0 (5-0; 0-0)
Bangor City - Napoli 3 - 3 (2-0; 1-3; 1-2)
Losanna - Sparta Rotterdam 5 - 4 (3-0; 2-4)
Rangers Glasgow - Siviglia 4 - 2 (4-0; 0-2)
Saint-Étienne - Vitoria Setubal 4 - 1 (1-1; 3-0)
Alliance Dudelange - B1909 2 - 9 (1-1; 1-8)
Steaua Bucarest - Botev Plovdiv 4 - 7 (4-5; 0-2)
Hibernians - Olympiakos: ritiro Olimpiakos
Ottavi di finale
OFK Belgrado - Portadown 7 - 4 (5-1; 2-3)
Újpest Football Club - Napoli 2 - 2 (1-1; 1-1; 1-3)
Losanna - Slovan Bratislava 1 - 2 (1-2; 1-1; 0-1)
Tottenham - Rangers Glasgow 8 - 4 (5-2; 3-2)
Saint-Étienne - Norimberga 0 - 3 (0-0; 0-3)
Grazer AK - B1909 4 - 6 (1-1; 3-5)
Shamrock Rovers - Botev Plovdiv 0 - 5 (0-4; 0-1)
Atlético Madrid - Hibernians 5 - 0 (4-0; 1-0)
Quarti di finale
OFK Belgrado - Napoli 3 - 3 (2-0; 1-3; 3-1)
Slovan Bratislava - Tottenham 2 - 6 (2-0; 0-6)
Norimberga - B1909 7 - 0 (1-0; 6-0)
Botev Plovdiv - Atlético Madrid 1 - 5 (1-1; 0-4)
Semifinali
OFK Belgrado - Tottenham 2 - 5 (1-2; 1-3)
Norimberga - Atlético Madrid 2 - 3 (2-1; 0-2)
FINALE
15 maggio 1963 – Feyenoord Stadium, Rotterdam
Tottenham Hotspur - Atlético Madrid 5 - 1
Tottenham Hotspur: Brown; Baker, Norman, Hendry; Blanchflower, Marchi; Jones, White, Smith, Greaves, Dyson
Atlético Madrid: Madinabeytia; Rivilla, Griffa, Rodriguez; Ramiro, Glaria; Jones, Adelardo, Chuzo, Mendonca, Collar
Arbitro: Andries van Leeuwen
Reti: 16′ 1-0: Greaves; 35′ 2-0: White; 47′ 2-1: Collar (rig); 67′ 3-1: Dyson; 80′ 4-1: Greaves; 85′ 5-1: Dyson
VINCITORE: TOTTENHAM HOTSPUR