Coppa delle Coppe 1972/73: MILAN

milan-coppacoppe-1972-73-snnc83-wp

Chiarugi e Vecchi garantiscono il bis

Il Milan di Rocco diventa il primo club a vincere il trofeo una seconda volta subendo soltanto quattro gol in nove partite e dimostrando quanto il calcio moderno sia diventato “difensivista”. Nelle ultime cinque gare giocate i rossoneri subiscono soltanto un gol e segnandone uno per ogni impegno. Solo Gianni Rivera è ancora in squadra tra quelli che si sono laureati campioni nel 1968.

Il primo avversario dei rossoneri è il club lussemburghe Red Boys Differdange, liquidati con un complessivo 7-1. Negli ottavi servono i supplementari e una rete di Chiarugi al 118′ per eliminare il Legia Varsavia e nei quarti è decisiva una rete di Benetti a Mosca contro lo Spartak che consente un agevole pareggio a Milano e l’accesso alle semifinali. Lo Sparta Praga è avversario ostico ma due 1-0 e due reti ancora di Chiarugi, vero re di coppe, garantiscono il viaggio a Salonnico.

Anche il Leeds United di Don Revie è considerata squadra dura, scorbutica e preparata. L’attacco si appoggia al centrocampo di ferro composto dal mastino scozzese Billy Bremner e dal talentuoso irlandese Johnny Giles, che rifornisce lo scattante attaccante Allan Clarke. Sfortunatamente per gli inglesi, tutti e tre sono assenti in finale a causa di squalifica o infortuni. I bianchi faticano imprevedibilmente nei primi due turni contro i tuchi dell’Ankaragücü e i tedeschi orientali del Carl Zeiss Jena, Nei quarti larga vittoria contro il Rapid Bucarest mentre in semifinale basta una rete per battere l’Hajduk.

La finale di Salonnico non rimarrà nella memoria per la sua bellezza. Dopo tre minuti, Chiarugi trasforma alla sua maniera un calcio di punizione dal limite e porta in vantaggio il i rossoneri. Gli inglesi, più freschi atleticamente, si avventano sul Milan che non riesce a limitarne la furia offensiva. William Vecchi, il portiere rossonero, viene impegnato severamente, la difesa vacilla : la prima mezz’ora è un assedio. Anquiletti, Rosato, Turone e Sogliano si arrangiano come consentono le residue e scarse energie; l’arbitro, il greco Michas, permette loro ogni eccesso.
Il terreno di gioco, indegno di una finale, favorisce la difesa milanista, in area si succedono uno dopo l’altro episodi perlomeno dubbi. Nella ripresa il discusso arbitro Michas finge di non vedere quasi tutto, ma alla fine, non può che espellere Sogliano ed Hunter per un accenno di rissa con scambio di colpi proibiti. La “Maginot” milanista resiste fino alla fine, ed il Milan vince la Coppa delle Coppe.


IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1972/73

Sedicesimi di finale
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
SEC Bastia Francia 1 – 2 Spagna Atlético Madrid 0 – 0 1 – 2
Spartak Mosca URSS 1 – 0 Paesi Bassi Den Haag 1 – 0 0 – 0
Víkingur Islanda 0 – 11 Polonia Legia Varsavia 0 – 2 0 – 9
Red Boys Differdange Lussemburgo 1 – 7 Italia Milan 0 – 1 1 – 6
Pezoporikos Larnaca Cipro 2 – 6 Irlanda Cork Hibernians 1 – 2 1 – 4
Schalke 04 Germania 5 – 2 Bulgaria Slavia Sofia 2 – 1 3 – 1
Floriana Malta 1 – 6 Ungheria Ferencváros 1 – 0 0 – 6
Standard Liegi Belgio 3 – 4 Cecoslovacchia Sparta Praga 1 – 0 2 – 4
Carl Zeiss Jena Germania Est 8 – 4 Finlandia MP 6 – 1 2 – 3
MKE Ankaragücü Turchia 1 – 2 Inghilterra Leeds United 1 – 1 0 – 1
Rapid Vienna Austria 2 – 2 Grecia Paok Salonicco 0 – 0 2 – 2
Rapid Bucarest Romania 3 – 1 Svezia Landskrona BoIS 3 – 0 0 – 1
Sporting Lisbona Portogallo 3 – 7 Scozia Hibernian 2 – 1 1 – 6
Fremad Amager Danimarca 1 – 1 Albania Besa Kavajë 1 – 1 0 – 0
Zurigo Svizzera 2 – 3 Galles Wrexham 1 – 1 1 – 2
Hajduk Spalato Jugoslavia 2 – 0 Norvegia Fredrikstad 1 – 0 1 – 0
Ottavi di finale
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Atlético Madrid Spagna 5 – 5 URSS Spartak Mosca 3 – 4 2 – 1
Legia Varsavia Polonia 2 – 3 Italia Milan 1 – 1 1 – 2 (dts)
Cork Hibernians Irlanda 0 – 3 Germania Schalke 04 0 – 0 0 – 3
Ferencváros Ungheria 3 – 4 Cecoslovacchia Sparta Praga 2 – 0 1 – 4
Carl Zeiss Jena Germania Est 0 – 2 Inghilterra Leeds United 0 – 0 0 – 2
Rapid Vienna Austria 2 – 4 Romania Rapid Bucarest 1 – 1 1 – 3
Hibernian Scozia 8 – 2 Albania Besa Kavajë 7 – 1 1 – 1
Wrexham Galles 3 – 3 Jugoslavia Hajduk Spalato 3 – 1 0 – 2
Quarti di finale
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Spartak Mosca URSS 1 – 2 Italia Milan 0 – 1 1 – 1
Schalke 04 Germania 2 – 4 Cecoslovacchia Sparta Praga 2 – 1 0 – 3
Leeds United Inghilterra 8 – 1 Romania Rapid Bucarest 5 – 0 3 – 1
Hibernian Scozia 4 – 5 Jugoslavia Hajduk Spalato 4 – 2 0 – 3
Semifinali
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Milan Italia 2 – 0 Cecoslovacchia Sparta Praga 1 – 0 1 – 0
Leeds United Inghilterra 1 – 0 Jugoslavia Hajduk Spalato 1 – 0 0 – 0
FINALE

16 maggio 1973 – Kaftanzoglio Stadium, Salonnico
Milan 1 – 0 Leeds United
Milan: Vecchi; Sabadini, Zignoli, Anquilletti, Turone; Rosato (Dolci), Rivera, Benetti; Sogliano, Bigon, Chiarugi
Leeds United: Harvey; Reaney, Cherry, Bates, Madeley; Hunter, F.Gray, Yorath (McQueen); Lorimer, Jordan, Jones
Arbitro: Christos Michas (Grecia)
Reti: 5′ 1-0: Chiarugi
VINCITORE: MILAN