Coppa delle Coppe 1995/96: PARIS SAINT-GERMAIN

paris-coppacoppe1-1995-96-wp

La prima volta della Francia

Undici anni dopo la tragedia dell’Heysel, Bruxelles ospita un’altra finale europea e vede trionfare per la prima volta un club francese. Il Paris Saint-Germain di Luís Fernández dimostra la sua forza eliminando prima il Celtic negli ottavi con un complessivo 4-0 e poi il Parma nei quarti di finale con due calci di rigore di Raí e la rete di Patrice Loko nella gara di ritorno quando all’andata i parmensi si erano imposti per 1-0. I parigini vincono poi contro il Deportivo con un doppio 1-0 a La Coruña e Parigi con gol di Youri Djorkaeff e Loko.

A sfidare i francesi ci sono, ritornando dopo la finale dell’edizione 1984/85, gli austriaci del Rapid Vienna di Ernst Dokupil. I bianco- verdi superano i romeni del Petrolul Ploiesti nei sedicesimi e iniziano a mettersi in evidenza al secondo turno. Dopo essere stato sconfitti per 2-0 dallo Sporting di Bobby Robson a Lisbona, un gol al 90′ del ritorno di Christian Stumpf a Vienna porta la sfida ai supplementari. Stumpf e Carsten Jancker vanno ancora in gol per il clamoroso 4-0 che provoca l’esonero del tecnico inglese. Dopo la vittoria complessiva per 4-0 contro la Dinamo Mosca nei quarti, Jancker segna il gol dell’1-1 in casa del Feyenoord e sigla una doppietta nel 3-0 casalingo del Rapid.

La truppa di Ernst Dukopil gioca al di sotto delle sue possibiltà nella finale giocata davanti a 36.000 tifosi. Con uno Youri Djorkaeff sugli scudi, il PSG crea tantissime occasioni ma non riesce a segnare. L’unica rete della finale giunge alla mezzora quando Djorkaeff appoggia per Bruno N’Gotty sulla destra che lascia partire un potente tiro. La deviazione di ginocchio di Peter Schöttel mette fuori gioco il portiere Michael Konsel, reduce dell’altra finale giocata dal Rapid nel 1985, regalando il primo trofeo continentale ai francesi.

paris-coppacoppe-1995-96-wp

Ancora Parma sulle tracce della Coppa. Ancora guidati da Nevio Scala, i gialloblu esordiscono con un complessivo 4-0 ai danni degli albanesi dl Teuta (doppio Zola, Melli e Filippo Inzaghi). Per il secondo turno si va sull’ottovolante: in Svezia l’Halmstad castiga pesantemente i parmensi con un perentorio 3-0. Missione impossibile al Tardini ma già al 2′ Inzaghi apre le danze e al 38′ Dino Baggio raddoppia. Nella ripresa una splendida punizione di Stoichkov ed un autorete di T. Andersson completano l’opera. Con un aggregato di 4-3 il Parma passa ai quarti dove incontra il Paris Saint-Germain.

Nell’andata ci vuole un lampo di Stoichkov per riaccende un Parma che in camionato non sta pasando un buon momento. Il bulgaro prima si mangia un gol, poi firma l’1-0. Per i francesi un clamoroso palo di Loko. A Parigi un rigore di Raì all’8 minuto pareggia subito i conti ma il Parma non si perde d’animo e al 26′ Stoichkov innesca bene Melli che batte Lama. Sembra ormai fatta ma, Il Paris Saint Germain rallenta, ha subito il colpo. Lo resuscita un errore: un’ incomprensione Apolloni-Sensini, mentre la linea difensiva sta salendo mette Loko solo davanti a Bucci che vuene battuto. Nella ripresa i francesi aspettano l’occasione propizia, il Parma aspetta il fischio finale. Al 67′ altro pasticcio difensivo gialloblu e Apolloni è costratto al fallo da rigore: è ancora Raì a realizzare la rete della qualificazione.

 Highlights di PSG-Parma 3-1

IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1995/96

Turno preliminare

Tiligul-Tiras Tiraspol – Sion 2-3 (0-0; 2-3)
Vác – Sileks Kratovo 2-4 (1-1; 1-3)
TPS – Teuta 1-3 (1-0; 0-3)
Vaduz – Hradec Králové 1-14 (0-5; 1-9)
Apoel Nicosia – Neftchi 3-0 (3-0; 0-0)
Wrexham – Petrolul Ploiești 0-1 (0-0; 0-1)
Valletta – Inter Bratislava 2-5 (0-0; 2-5)
Šachtar – Linfield 5-1 (4-1; 1-0)
Žalgiris Vilnius – Mura Murska Sobota 3-2 (2-0; 1-2)
Katowice – Ararat 2-2 (2-0; 0-2 (4-5 dcr))
Obilic – Dinamo Batumi 2-3 (0-1; 2-2)
Derry City – Lokomotiv Sofia 1-2 (1-0; 0-2)
Maccabi Haifa – KÍ Klaksvík 6-3 (4-0; 2-3)
Dynamo-93 Minsk – Molde 2-3 (1-1; 1-2)
Grevenmacher – KR 3-4 (3-2; 0-2)
DAG-Liepaya – Lantana Tallinn 3-0 (3-0; 0-0)

Sedicesimi di finale

Žalgiris Vilnius – Trabzonspor 2-3 (2-2; 0-1)
Apoel Nicosia – Deportivo La Coruña 0-8 (0-0; 0-8)
Inter Bratislava – Real Zaragoza 1-5 (0-2; 1-3)
Bruges – Šachtar 2-1 (1-0; 1-1)
Lokomotiv Sofia – Halmstads BK 3-3 (3-1; 0-2)
Teuta – Parma 0-4 (0-2; 0-2)
Molde – Paris Saint-Germain 2-6 (2-3; 0-3)
Dinamo Batumi – Celtic 2-7 (2-3; 0-4)
Borussia Mönchengladbach – Sileks Kratovo 6-2 (3-0; 3-2)
AEK Atene – Sion 4-2 (2-0; 2-2)
KR – Everton 3-6 (2-3; 1-3)
DAG-Liepaya – Feyenoord 0-13 (0-7; 0-6)
Dinamo Mosca – Ararat 4-1 (3-1; 1-0)
Hradec Králové – København 7-2 (5-0; 2-2)
Sporting Lisbona – Maccabi Haifa 4-0 (4-0; 0-0)
Rapid Vienna – Petrolul Ploiești 3-1 (3-1; 0-0)

Ottavi di finale

Trabzonspor – Deportivo La Coruña 0-4 (0-1; 0-3)
Real Zaragoza – Bruges 3-1 (2-1; 1-0)
Halmstads BK – Parma 3-4 (3-0; 0-4)
Paris Saint-Germain – Celtic 4-0 (1-0; 3-0)
Borussia Mönchengladbach – AEK Atene 5-1 (4-1; 1-0)
Everton – Feyenoord 0-1 (0-0; 0-1)
Dinamo Mosca – Hradec Králové 1-1 (1-0; 0-1 (3-1 dcr))
Sporting Lisbona – Rapid Vienna 2-4 (2-0; 0-4 dts)

Quarti di finale

Deportivo La Coruña – Real Zaragoza 2-1 (1-0; 1-1)
Parma – Paris Saint-Germain 2-3 (1-0; 1-3)
Borussia Mönchengladbach – Feyenoord 2-3 (2-2; 0-1)
Dinamo Mosca – Rapid Vienna 0-4 (0-1; 0-3)

Semifinali

Deportivo La Coruña – Paris Saint-Germain 0-2 (0-1; 0-1)
Feyenoord – Rapid Vienna 1-4 (1-1; 0-3)

FINALE

8 maggio 1996 – King Baudouin Stadium, Brussels
Paris Saint-Germain – Rapid Vienna 1-0
Paris Saint-Germain: Lama, Le Guen, N’Gotty, Roche, Fournier (Llacer 78), Djorkaeff, Bravo, Colleter, Guerin, Loko, Raí (Dely Valdes 12)
Rapid Vienna: Konsel,  Ivanov, Schöttel, Hatz, Guggi,  Kühbauer, Heraf, Stöger,  Marasek,  Jancker, Stumpf  (Barisic 46)
Arbitro: Pierluigi Pairetto (Italia)
Reti: 28′ 1-0: N’Gotty
VINCITORE: PARIS SAINT-GERMAIN