Mondiali 2010: SPAGNA

Poche sorprese negli altri gironi

sudafrica-messico-sdfjkkk4jgsdsgsdg-wp

Il match inaugurale del mondiale tra Sudafrica e Messico

Nel Girone A, per la partita inaugurale, il Sudafrica affronta il Messico. Dopo un primo tempo di studio, nel secondo tempo, al 55′, Siphiwe Tshabalala segna il gol del provvisorio 1-0. La gioia dei padroni di casa dura fino a quando il capitano del Messico Rafael Marquez segna al 79′ il gol del pareggio. Nell’altra partita, Uruguay e Francia non si fanno male e in una gara priva di emozioni chiudono il risultato a reti inviolate. Nel secondo turno, l’Uruguay dimostra il suo vero valore e con una doppietta di capitan Diego Forlán, un gol su rigore, e un gol di Alvaro Pereira travolge il Sudafrica. Nell’altra partita il Messico stende la Francia due reti a zero, gol di Javier Hernandez e di Cuauhtemoc Blanco su rigore. Nell’ultima giornata, l’Uruguay si qualifica sconfiggendo il Messico uno a zero, rete di Luis Alberto Suárez 2 minuti prima della fine del primo tempo. Nell’altra sfida, al Sudafrica serve una vittoria di tre a zero, per riequilibrare la differenza reti. All’inizio sembra riuscirci, portandosi sul 2-0, quando al 70′ Florent Malouda segna la rete del 2-1, risultato che elimina entrambe le nazionali dal torneo.

Nel Girone B la prima partita vede fronteggiarsi Corea del Sud e Grecia con la netta vittoria degli asiatici per 2-0, Nell’altra gara, Argentina-Nigeria, basta una rete di Gabriel Heinze al 6′ per stendere la Nigeria. Nella seconda giornata, l’Argentina travolge la Corea con un devastante 4-1, mattatore della gara Gonzalo Higuain, autore di una tripletta. L’altra partita, Grecia-Nigeria, si conclude sul due a uno: avanti i nigeriani al 16′ con Kalu Uche, ma riescono a farsi rimontare due reti dagli ellenici che vanno a segno al 44′ e al 71′, i primi gol mondiali in assoluto. L’ultima giornata decide le qualificazioni: la Corea del Sud rischia pareggiando 2-2 con la Nigeria, mentre l’Argentina sconfigge 2-0 la compagine greca, salvando così la Corea del Sud.

w01_24018wew461df53

60 anni dopo Belo Horizonte, Inghilterra e Stati Uniti tornano ad affrontarsi in un Mondiale. Nella foto, Dempsey, autore della rete americana, e Johnson

Il Girone C vede l’Inghilterra di Fabio Capello affrontare alla sua prima partita gli USA. Dopo un inizio arrembante (gol di Steven Gerrard al 4′), gli inglesi crollano al 44′ dopo il gol di Clint Dempsey (complice una papera del portiere), che sigla l’1-1 definitivo. L’esordiente Slovenia affronta l’Algeria che la mette in difficoltà, ma subisce comunque il gol-partita al 79′ di Robert Koren. Nella seconda giornata, la Slovenia rischia di vincere anche contro gli USA, portandosi sul 2-0 nel primo tempo, ma nella ripresa, prima Landon Donovan al 48′ segna il gol del 2-1 e nel finale Michael Sheehan Bradley segna il gol del pari a 8 minuti dalla fine. In serata, l’Algeria blocca a sorpresa l’Inghilterra sullo 0-0. L’ultima giornata ribalta completamente la classifica, infatti, l’Inghilterra sconfigge la Slovenia con un gol di Jermain Defoe al 23′ mentre gli USA faticano più del previsto, ma passano addirittura primi grazie ad un gol in pieno recupero (al 91′) di Donovan.

Gruppo D. Alla partita d’esordio la Serbia deve affrontare il Ghana. La partita viene risolta da Asamoah Gyan all’85’ su calcio di rigore. L’altro match vede la Germania “goleare” contro l’Australia con un 4-0 ai danni della compagine oceaniana. Nella seconda giornata la Germania crolla a sorpresa con la Serbia, sconfitta per 1-0, rete di Milan Jovanovic al 38′; mentre l’Australia blocca il Ghana per 1-1, reti di Holman per l’Australia e di Gyan su rigore per il Ghana, rispettivamente all’11’ e al 25′. Nella giornata finale, la Germania regola il Ghana con una rete di Mesut Ozil, mentre l’Australia vince 2-1 con la Serbia con reti di Holman e di Cahill, per i serbi segna Pantelic. Per Ghana e Australia i punti sono uguali, ma la differenza reti premia la compagine africana.

Girone E. Alla prima partita l’Olanda affronta la Danimarca. Gli orange giocano bene e vengono premiati: un’autorete di Daniel Agger al 46′ e un gol di Dirk Kuijt all’85’ bastano per sconfiggere i danesi. Il Giappone batte a sorpresa il Camerun di Samuel Eto’o 1-0, rete di Keisuke Honda al 39′. Nella seconda giornata, l’Olanda stende il Giappone con una rete di Wesley Sneijder, mentre il Camerun esce matematicamente perdendo 2-1 con la compagine danese dopo essere andati in vantaggio al 10′ con il loro bomber Eto’o, per essere raggiunti con Bendtner al 33′ e superati con Rommedahl al 61′. Nell’ultima giornata, il Camerun cede 2-1 con l’Olanda, reti di van Persie e di Huntelaar per gli orange e Eto’o su rigore per i camerunensi. La Danimarca invece viene eliminata dal Giappone che la batte 3-1 reti di Honda al 17′, Endo al 30′ e Okakazi all’87’ per gli asiatici, mentre per la Danimarca va a segno Jon Dahl Tomasson all’81’.

Portugal+v+North+Korea+Group+G+2010+FIFA+World+8AmNteiRFRXx

Il Portogallo esagera contro la Corea del Nord: 7-0. Nella foto Cristiano Ronaldo e Pak Chol-Jin

Nell’esordio del gruppo G Costa d’Avorio e Portogallo non si fanno male e finisce 0-0 mentre in serata l’ambiziosissima Corea del Nord tiene testa al Brasile per tutto il primo tempo, ma nel secondo tempo prima Maicon al 55′ e poi Elano al 72′ sconfiggono gli asiatici, nonostante la rete di Ji Yun-Nam all’89’. Nella seconda giornata, il Brasile sconfigge anche la Costa d’Avorio 3-1, doppietta di Luis Fabiano e gol di Elano, mentre per gli africani segna Didier Drogba al 79′. Il Portogallo intanto sommerge di gol la Corea sconfiggendola 7-0. Nella giornata finale a Portogallo e Brasile è sufficente pareggiare 0-0 per qualificarsi, mentre la Corea perde nuovamente, sconfitta dalla Costa d’Avorio per 3-0.

Nell’ultimo raggruppamento la prima partita vede affrontarsi la Spagna campione d’Europa e la Svizzera. La vittoria va a sorpresa agli elvetici, con un gol di Gelson Fernandes. Nell’altra partita, il Cile batte l’Honduras sempre per 1-0, rete di Jean Beausejour. Nella seconda giornata, il Cile continua a vincere, sconfiggendo la Svizzera per 1-0, rete di Gonzalez al 75′, mentre la Spagna regola l’Honduras 2-0, doppietta di David Villa. Nella giornata finale, il Cile perde 2-1 con la Spagna, dando alla Svizzera una possibilità di qualificarsi, in caso di vittoria con l’Honduras, ma lo 0-0 finale elimina gli elvetici.

Spain+v+Honduras+Group+H+2010+FIFA+World+Cup+TTVUlxgIXrvx

Spagna-Honduras: Sergio Ramos e Walter Martinez