Alviero Chiorri: l’ultimo dei romantici

chiorri-chilihavisti-wp

«Giocavo per il pubblico, solo per il pubblico.Godevo quando riuscivo a far divertire la gente, a stupire i tifosi con la giocata piu’ difficile, quasi impossibile» Esistenza pirandelliana quella di Alviero Chiorri che tra essere uno o centomila a 33 anni, preferì smettere e diventare «nessuno». Come un Rimbaud del pallone, dopo sedici stagioni passate … Leggi tutto