Carlo Muraro: Carletto Sparalesto

muraro-carlo-intervista-wp

Il calcio vive di storie, di miti, di imprese eroiche… e di soprannomi. Alcuni, come Rivera, ne avevano addirittura due. Ricordate? Golden Boy da una parte, Abatino dall’altra. Gigi Riva era per tutti “rombo di tuono”, Baggio il “divin codino”. Per non parlare di Totti (“er pupone”) e Del Piero (“pinturicchio”). Insomma nessuno può sfuggire, … Leggi tutto