Juventus 1966/67: Dal vangelo secondo Heriberto

Juventus_Football_Club_1966-1967 herrera

Il più imprevisto degli scudetti bianconeri: l’abnegazione e il sacrificio ottengono il giusto premio. Il campionato si decide nelle ultime tre giornate: la Juve riagguanta l’Inter in fuga e la supera proprio nei 90′ finali, grazie anche a una… papera Alla vigilia del campionato 1966/67 non c’erano onestamente le premesse per un rapido ritorno della … Leggi tutto

Corea del Sud 1954: il mito sportivo di un popolo

corea sud mondiali 1954

«Eravamo stanchi e affamati, molti di noi non avevano mai visto un campo in erba, non avevamo avuto il tempo di allenarci in modo accettabile; come se non bastasse, dovevamo giocare la prima partita ai Mondiali nella storia coreana contro la grande Ungheria. Eppure non avevamo paura, non ci sentivamo né inferiori né poveri. Il … Leggi tutto

E a Boston comparve «un tale» di Napoli

maradona-diego-argentina-grecia-storiedicalcio

Mondiali 1994. Tutti sono curiosi di vedere all’opera Maradona, reduce da due anni di tremende disavventure. L’Argentina funziona. La Grecia soccombe. E Diego «gira» a meraviglia dando un’anima all’intera competizione. «Il suo passaporto, prego». Al suo arrivo negli aeroporti di tutto il mondo, l’ultima cosa che viene chiesta a Diego Armando Maradona è il passaporto. … Leggi tutto

Rudi Gutendorf, l’allenatore mondiale

rudi-gutendorf-1973

Dal Perù al Botswana, dalle Filippine, al Nepal, alle Isole Samoa: Rudi Gutendorf ha allenato ovunque. Questo post è stato inserito nella categoria “Grandi Imprese” perchè quella del tecnico tedesco è stata senz’altro un’impresa di vita che, parafrasando Jules Verne, si può riassumere in “il giro del mondo in 55 squadre”. Diceva di ispirarsi a … Leggi tutto

Il giovane mediano che fermò Maradona

SergioBattistini-milan2

Sergio Battistini e l’amichevole Milan-Boca Juniors dove gli toccò marcare il “Pibe de oro”. Un’amichevole può lasciare una traccia significativa nella carriera di un giocatore, specialmente se in quella partita ti capita di marcare un fuoriclasse destinato a diventare uno dei migliori giocatori della storia del calcio mondiale. Fu quel che avvenne a San Siro, … Leggi tutto

E Castagner ruppe l’incantesimo Happel

castagner-happel-storiedicalcio

Nel dicembre 1984, il tecnico interista inflisse la prima sconfitta al maestro austriaco, sempre vincente contro le squadre italiane nei precedenti sette confronti. Centrò l’impresa laddove avevano fallito Nereo Rocco, Nils Liedholm, Giovanni Trapattoni (in tre occasioni), Enzo Bearzot e Luis Vinicio. A porre fine alla serie nera del calcio italiano contro le squadre allenate … Leggi tutto

Roma 1967/68: Quando Don Oronzo era primo della classe

roma-1967-68-oronzo-pugliese

Il 15 ottobre 1967 la Roma conquistò il primo posto in classifica. E cominciò una festa che andò avanti fino a Natale. La squadra era guidata per il terzo anno consecutivo da Oronzo Pugliese, e aveva avuto un inizio scoppiettante spinta dai gol del neo acquisto, prelevato dal Genoa, Giuliano Taccola, rivelazione del campionato. Con … Leggi tutto

David Gualtieri : 8,3 secondi di gloria

sanmarino-ing-wp

La più grossa impresa della nazionale di San Marino è senz’altro la rete-record di David Gualtieri (8,3 secondi dopo il fischio d’inizio) contro l’Inghilterra. Poi finì 1-7 per i Maestri: ma vuoi mettere la soddisfazione? Per andare più in basso nel calcio, bisogna salire in alto: per la precisione arrampicarsi su una rocca, fin su … Leggi tutto

Coppa UEFA 1976/77: La “prima” della Signora

juveuefa77

Il 18 maggio 1977 la Juventus vinceva la sua prima competizione internazionale, la Coppa Uefa, superando nella doppia finale l’Athletic Bilbao. L’inizio di un grande ciclo che la porterà a dominare nel mondo… Stagione 1976/77: al terzo tentativo finalmente la Juventus fa centro e si aggiudica la Coppa Uefa, il suo primo trofeo internazionale. Dopo le sconfitte patite … Leggi tutto

…e al Toro vennero i cinque minuti

torinojuve83

Nel calcio vince il più forte. Quasi sempre, almeno. Ma a volte non basta avere in campo sei Campioni del Mondo più Boniek e Platini, non basta chiamarsi Juventus e giocare contro un Torino tutto cuore e muscoli…. Reagan sta lottando contro Andropov per gli Euromissili; Ambrogio Fogar contro il Blizzard, terribile vento artico; Sandokan contro gli inglesi … Leggi tutto

Quando al Palermo scipparono la Coppa Italia

palermo74-wp

La storia dei rosanero, allora in serie B, protagonisti della Coppa Italia. Nella finale giocata all’Olimpico vengono sconfitti ai calci di rigore dal Bologna di Pesaola. Grossi dubbi vennero dall’arbitraggio di Gonella a favore dei rossoblu… Il 23 maggio del 1974, allo stadio Olimpico di Roma, c’erano undici giocatori di serie B in maglia rosanero trascinati da migliaia … Leggi tutto