Quel palo di Rizzitelli sul crocevia della Storia

rizzitelli palo italia urss 1991

Un tiro che poteva cambiare la Storia. Invece lo 0-0 di fatto eliminò l’Italia e qualificò per Euro 92 l’Urss, che proprio in quel periodo si stava disgregando. A Vicini subentrò Sacchi e il sacchismo e Ruggiero disse addio all’azzurro.

I 27 minuti di Kevin e Trevor

Arrivati stanchi e acciaccati ai Mondiali, gli unici della loro carriera, Keegan e Brooking nella partita decisiva contro la già eliminata Spagna ebbero l’occasione di lasciare il segno. Ma non la sfuttarono

TRESOR Marius: il tesoro dell’isola

Originario della Guadalupa, approda poi in Francia, dove diventa il miglior libero dell’Esagono. Ajaccio, Marsiglia e Bordeaux le tappe di una brillante carriera cui sono mancati però i successi con la Nazionale

Quando il calcio era italiano

Oggi ce ne sono sempre meno, ma i Presidenti italiani hanno fatto la storia del nostro football. Dalla dinastia Agnelli a Berlusconi. Da Rizzoli a Ferlaino. Dai Moratti a Viola.

Ugo Tosetto: il Keegan della Brianza

«In campo facevo quello che volevo, se no ciao. Mai fatto scuola calcio. Campi d’erba dove si poteva e oratorio» Ugo Tosetto veneto classe ’53 è un ritratto dell’Italia terragna e contadina che c’era una volta e c’è anche adesso. … Leggi tutto

CUELLAR Leonardo: nel segno dello scorpione

Il fantasista messicano faceva subito impressione per l’appariscente chioma. Ma sotto c’erano talento e cervello. E lo ha dimostrato sia in campo che nella vita. «Tosatelo, tosatelo!». Era la tarda primavera del 1978 e la nazionale messicana era in tournée … Leggi tutto

Lazio-Milan: Scontro di capitali

Le storie delle due squadre sono state molto diverse ma hanno avuto un brutto punto d’incontro: la retrocessione a tavolino nel campionato 1979-80 per il calcioscommesse Scontro, di capitali: Lazio-Milan ha sempre vantato una sua particolare nobiltà, anche una vocazione … Leggi tutto

Gloria e decadenza di Claudio Borghi

Prima Grande Raccomandato da Berlusconi, poi boicottato a Como da Agroppi e Burgnich, dirottato a Milanello per studiare da terzo straniero e infine scaricato: i misteri di una carriera da genio incompreso

HOFFMANN Martin: Al di là del muro

In tutti i successi internazionali del calcio della Germania Est c’è il contributo di questo attaccante, che in carriera ha vestito solo due maglie: quella del Magdeburgo e quella della nazionale targata DDR