Coppa delle Coppe 1963/64: SPORTING LISBONA

sporting-lisbona-coppa-coppe-1963-64-wp

Arrivano i portoghesi, Ungheria ko

Proprio come l’Atlético Madrid aveva utilizzato la Coppa delle Coppe UEFA per occupare il palcoscenico calcistico madrileno fino ad allora proprietà esclusiva del Real, così lo Sporting Lisbona riesce a rubare la scena all’altro grande club di Lisbona: il Benfica.

Nel primo turno i portoghesi affrontano l’Atalanta che l’anno precedente ha superato nella finale di Coppa Italia il Torino con una tripletta di Domenghini. I bergamaschi sono all’esordio assoluto in campo europeo e dopo il risultato dell’andata (2-0) i lusitani si impongono per 3-1, con il centroavanti neroazzurro Salvador Calvanese costretto a giocare in porta per l’infortunio al portiere Pizzaballa. Nella ripetizione della partita nel campo neutro di Barcellona lo Sporting si impone ai supplementari ancora per 3-1.


Nessuna difficoltà negli ottavi di finale,
quando i portoghesi riescono in due gare ad infilare ben 16 reti e subirne una sola contro i ciprioti dell’APOEL Nicosia. Più incredibile ancora la rimonta sul Manchester United: dopo il 4-1 per gli inglesi all’Old Trafford è necessario un leggendario 5-0 a Lisbona per garantire ai portoghesi il passaggio del turno. Ci vogliono poi tre incontri per superare l’Olympique Lyonnais in una semifinale che lo Sporting avrebbe perso se fosse valsa la regola dei gol segnati in trasferta.

L’altra parte del tabellone vedeva intanto protagonista l’MTK Budapest, divenuta la prima squadra dell’Europa dell’Est a raggiungere una finale. Dopo le vittorie di misura nelle doppie sfide con TJ Slavia Praha, Motor Zwickau e Fenerbahçe, gli ungheresi rimontano un 3-0 a Glasgow sconfiggendo il Celtic per 4-0 nel ritorno di Budapest.

Solo 3.208 spettatori assistono all’epico 3-3 dell’Heysel di Bruxelles. Károly Sandor sblocca il risultato per l’MTK. Seguono poi i gol di Domingos Mascaranha e Ernesto de Figueiredo per lo Sporting. István Kuti e Karoly Sándor al 73′ e 75′ riportano in vantaggio gli ungheresi, ma è Figueiredo a segnare il gol del pareggio a dieci minuti dal fischio finale. I supplementari si concludono senza gol e nella seconda partita giocata 48 ore dopo ad Anversa gli spettatori erano ben 14.000. Decisivo il gol di Joao Pedro Morais, che fa sfumare le speranze dell’MTK di rendersi protagonista di una pagina storica del calcio ungherese e porta il trofeo a Lisbona.

sporting-lisbona-coppa-coppe2-1963-64-wp

Scambio di gagliardetti tra i capitani nella ripetizione della finale

IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1963/64

Primo turno
Squadra 1 Tot. Squadra 2 Andata Ritorno Spareggio
Shelbourne Irlanda 1 – 5 Spagna Barcellona 0 – 2 1 – 3
Amburgo Germania 7 – 2 Lussemburgo US Luxembourg 4 – 0 3 – 2
Olympique Lione Francia 6 – 2 Danimarca Boldklubben 1913 3 – 1 3 – 1
Olympiakos Grecia 2 – 2 Polonia Zagłębie Sosnowiec 2 – 1 0 – 1 2 – 0
Tottenham Hotspur Inghilterra Bye
Willem II Paesi Bassi 2 – 7 Inghilterra Manchester United 1 – 1 1 – 6
Atalanta Italia 3 – 3 Portogallo Sporting Lisbona 2 – 0 1 – 3 1 – 3 (dts)
Apoel Cipro 7 – 0 Norvegia Gjøvik-Lyn 6 – 0 1 – 0
Basilea Svizzera 1 – 10 Scozia Celtic Glasgow 1 – 5 0 – 5
Linzer Austria 1 – 1 Flag of SFR Yugoslavia.png Dinamo Zagabria 1 – 0 0 – 1 1 – 1 d.t.s. qual. per sorteggio
Sliema Wanderers Flag of Malta (1943-1964).svg 0 – 2 Galles Borough United 0 – 0 0 – 2
Helsingin Palloseura Finlandia 2 – 12 Cecoslovacchia Slovan Bratislava 1 – 4 1 – 8
Motor Zwickau Germania Est Bye
MTK Hungaria Ungheria 2 – 1 Bulgaria Slavia Sofia 1 – 0 1 – 1
Fenerbahçe Turchia 4 – 2 Romania Petrolul Ploieşti 4 – 1 0 – 1
Linfield Irlanda del Nord Bye
Ottavi di finale
Squadra 1 Tot. Squadra 2 Andata Ritorno Spareggio
Barcellona Spagna 4 – 4 Germania Amburgo 4 – 4 0 – 0 2 – 3
Olympique Lione Francia 5 – 3 Grecia Olympiakos 4 – 1 1 – 2
Tottenham Hotspur Inghilterra 3 – 4 Inghilterra Manchester United 2 – 0 1 – 4
Sporting Lisbona Portogallo 18 – 1 Cipro Apoel 16 – 1 2 – 0
Celtic Glasgow Scozia 4 – 2 Flag of SFR Yugoslavia.png Dinamo Zagabria 3 – 0 1 – 2
Borough United Galles 0 – 4 Cecoslovacchia Slovan Bratislava 0 – 1 0 – 3
Motor Zwickau Germania Est 1 – 2 Ungheria MTK Hungaria 1 – 0 0 – 2
Fenerbahçe Turchia 4 – 3 Irlanda del Nord Linfield 4 – 1 0 – 2
Quarti di finale
Squadra 1 Tot. Squadra 2 Andata Ritorno Spareggio
Amburgo Germania 1 – 3 Francia Olympique Lione 1 – 1 0 – 2
Manchester United Inghilterra 4 – 6 Portogallo Sporting Lisbona 4 – 1 0 – 5
Celtic Glasgow Scozia 2 – 0 Cecoslovacchia Slovan Bratislava 1 – 0 1 – 0
MTK Hungaria Ungheria 3 – 3 Turchia Fenerbahçe 2 – 0 1 – 3 1 – 0
Semifinali
Squadra 1 Tot. Squadra 2 Andata Ritorno Spareggio
Olympique Lione Francia 1 – 1 Portogallo Sporting Lisbona 0 – 0 1 – 1 0 – 1
Celtic Glasgow Scozia 3 – 4 Ungheria MTK Hungaria 3 – 0 0 – 4
FINALE

13 maggio 1964 – Heysel Stadium, Bruxells
Sporting Lisbona 3 – 3  dts MTK Hungária FC
Sporting Lisbona: Carvalho; Gomez, Perdis, Battista, Carlos; Geo, Mendes; Oswaldo, Mascaranhas, Figueiredo, Morais
MTK Hungária FC: Kovalik; Keszei, Dansky, Jenei; Nagy, Kovacs; Sandor, Vasas, Kuti, Bodor, Halapi
Arbitro: Lucien van Nuffel (Belgio)
Reti: 19′ 0-1: Sandor; 40′ 1-1: Mascaranha; 45′ 2-1: Figueiredo; 73′ 2-2: Kuti; 75′ 2-3: Sandor; 80′ 3-3: Figueiredo
Finale – Ripetizione
15 maggio 1964 – Bosuil Stadium, Anversa
Sporting Lisbona 1 – 0 MTK Hungária FC
Sporting Lisbona: Carvalho; Gomez, Perdis, Battista, Carlos; Geo, Mendes; Oswaldo, Mascaranhas, Figueiredo, Morais
MTK Hungária FC: Kovalik; Keszei, Dansky, Jenei; Nagy, Kovacs; Sandor, Vasas, Kuti, Bodor, Halapi
Arbitro: Lucien van Nuffel (Belgio)
Reti: 19′ 1-0: Morais;
VINCITORE: SPORTING LISBONA