PEYROTEO Fernando: il bomber dei record

Fernando Peyroteo

Sembra estremamente improbabile che un giocatore attuale o futuro, di qualsiasi nazionalità, possa mai superare le imprese dell’uomo i cui successi fanno impallidire tutti gli altri.

HOUSEMAN René Orlando: El Loco

rene houseman argentina storiedicalcio

Uno che come capitale personale ha sempre e solo avuto il talento. Uno che ha deciso di affrontare la miseria della vita dribblandola e ridribblandola ancora, tenendosela sempre vicina perché forse la considerava il suo eterno avversario

MONTELLA Vincenzo: l’Aeroplanino

vincenzo-montella-storiedicalcio

Aveva un fiuto da cacciatore per il gol, una passione travolgente per il pallone e un sinistro di velluto. E’ stato un idolo per i tifosi di ogni squadra in cui ha giocato e con la sua classe e il suo sorriso ha fatto sognare anche i tifosi della Nazionale.

CROY Jürgen: Incompreso

custom_style_1_Jürgen_Croy-Color-Restored-Enhanced

E’ stato un portiere che ha scritto la storia senza farsi notare. Forse il suo nome non ti dice nulla, ma se il destino lo avesse fatto nascere al di qua del Muro sarebbe stato sicuramente al posto di Sepp Maier nella finale mondiale del 1974.

CHALANA Fernando: Genio a metà

fernando chalana

Portoghese dalla classe straordinaria, rivelatosi giovanissimo nel Benfica, fu poi penalizzato da infortuni e scelte sbagliate. Un talento sprecato prima del tempo.

MONTI Luis: l’eroe dei due mondi

luis monti storiedicalcio

L’italo-argentino ha impresso il suo nome nei libri dei record per un’impresa che probabilmente rimarrà ineguagliata: è stato l’unico calciatore a disputare due finali della Coppa del Mondo per due nazioni diverse.

RIMET Jules: il pioniere con il Sogno Mondiale

jules rimet fifa

Nonostante non fosse mai stato un calciatore, il suo impatto sul calcio mondiale è stato determinante e ancora evidente oggi a livello globale. E questa è l’eredità più grande di Jules Rimet, un vero e proprio pioniere.

GÉRSON: fosforo verdeoro

gersona-brasil-1970

Era lui la colla del Brasile 1970; il canale attraverso il quale passava gran parte del gioco. Era lui a orchestrare i compagni, facendoli danzare al ritmo irresistibile della Samba

MASOPUST Josef: Bohemian Rapsody

josef masopust cecoslovacchia

Il Pallone d’Oro 1962 possedeva una tale tecnica da dare l’impressione di essere nato in Brasile, non in Europa. Il successo non cambiò mai la sua natura semplice, onesta e discreta.

STUBBINS Albert: Sgt Pepper

albert stubbins beatle sgt peppers

Non è stato solo l’unico calciatore ad apparire nel più iconico album dei Beatles: ancora oggi viene ricordato come uno dei più prolifici bomber del Liverpool

BELLOUMI Lakhdar: il mago del Maghreb

lakhdar belloumi 2

Considerato il migliore della storia del suo paese e uno dei migliori d’Africa, nel 1981 si è aggiudicato il Pallone d’oro africano e ha preso parte con l’Algeria ai Mondiali del 1982 e del 1986.

POPESCU Virgil: Un viaggio inaspettato

virgil-popescu-romania-serbia

Ci sono molti calciatori che hanno contribuito a creare legami tra Romania e Serbia. Tra questi, sicuramente meno famoso del celebrato Miodrag Belodedici, c’è Virgil Popescu. Questo rumeno, dimenticato dal tempo, si trasformò nel serbo Popesku. Per scelta politica e per amore della Serbia