Coppa delle Coppe 1971/72: RANGERS GLASGOW

rangers-coppacoppa-1971-72-wp

Scozia dal trionfo alla vergogna

Con nazionali scozzesi del calibro del difensore John Greig, dell’ala Willie Johnston e dell’attaccante Colin Stein, i Rangers Glasgow riescono nell’impresa mancata cinque anni prima e conquistano il trofeo battendo la Dinamo Mosca a Barcellona.

Dopo aver superatoil Rennes, i Rangers battono 3-2 lo Sporting Lisbona a Glasgow. Nel ritorno, a Lisbona, perdono 4-3 al termine dei tempi supplementari e l’arbitro, l’olandese Laurens van Raavens, ordina erroneamente l’esecuzione dei rigori (vinti peraltro dallo Sporting), dimenticando la regola dei gol fuori casa appena introdotta. Solo dopo la fine della partita i Rangers fanno appello al risultato. La UEFA lo accoglie e, nei quarti, la squadra scozzese supera il Torino prima di prendersi la rivincita in semifinale (3-1) della sconfitta in finale nel 1967 contro il Bayern. Dopo un sofferto 1-1 esterno (autorete di Zobel), ad Ibrox si compie il capolavoro con una delle partite più belle della storia: 2-0 firmato da Jardine con un siluro da fuori e dal giovane Parlane con un sinistro sotto la traversa.

Guidata da Lev Yashin, leggendario Ragno Nero dell’URSS del 1960, la Dinamo approda alla finale dopo aver eliminato la Stella Rossa a Belgrado e la Dinamo Berlin (ai rigori dopo un doppio 1-1). A Barcellona, tuttavia, i Rangers si mostrano nettamente più forti. Neanche l’infortunio nel pre-partita al centrale titolare Colin Jackson scalfisce la sicurezza dei gers, con il giovane 18enne sostituto Derek Johnstone che disputa un gran match. Il destino della gara appare inevitabile sin dal primo tempo: ad aprire le danze è una meravigliosa rete del solito Stein, servito da una geniale intuizione del libero Smith. Poi è il funambolo Willie Johnston a salire in cattedra, con una doppietta che esalta il pubblico. La Dinamo cerca di reagire, prima con la rete del subentrato Vladimir Eschtrekov al 60′ e poi con Alexander Makhovikov all’87’, ma è troppo tardi e i Rangers si aggiudicano la coppa.

rangers-coppacoppa1-1971-72-wp

Ma il peggio deve ancora venire. I tifosi scozzesi invadono il terreno di gioco e danneggiano sia le tribune che alcune parti della città. Per questo comportamento, la squadra scozzese viene addirittura squalificata in Europa e non può difendere il titolo l’anno successivo.

Parte bene l’avventura del Torino allenato da Gustavo Giagnoni: una squadra giovane dove già spiccano alcuni elementi che porteranno lo storico scudetto del 1976 come Claudio Sala e Pulici. Il primo turno contro gli irlandesi del Limerick è superato agevolmente con un complessivo 5-0. Nel secondo turno l’ostica Austria Vienna è piegata a Torino da una rete di Agroppi all’81 rendendo sufficiente lo 0-0 al Prater. I quarti di finale segnano lo stop per i granata: l’1-1 a Torino contro i futuri campioni del Rangers (reti di Pulici e Johnston) è un pesante fardello da portarsi all’Ibrox Park dove una rete di McDonald mette fine alla corsa degli uomini di Giagnoni.

IL TABELLONE DELLA COPPA DELLE COPPE 1971/72

Turno preliminare

BK 1909 – Austria Vienna 4-4 (4-2; 0-2)
Hibernians Valletta – Fram 3-2 (3-0; 0-2)

Sedicesimi di finale

Lisburn – Barcellona 1-7 (1-3; 0-4)
Hibernians Valletta – Steaua Bucarest 0-1 (0-0; 0-1)
Servette – Liverpool 2-3 (2-1; 0-2)
Pilsen – Bayern Monaco 1-7 (0-1; 1-6)
Limerick – Torino 0-5 (0-1; 0-4)
Dinamo Tirana – Austria Vienna 1-2 (1-1; 0-1)
Rennes – Rangers Glasgow 1-2 (1-1; 0-1)
Sporting Lisbona – Lyn 7-0 (4-0; 3-0)
Zagłębie – Åtvidaberg 4-5 (3-4; 1-1)
Jeunesse Hautcharage – Chelsea 0-21 (0-8; 0-13)
Beerschot – Anorthosis 8-0 (7-0; 1-0)
Dinamo Berlino – Cardiff 2-2 (5-4 dcr) (1-1; 1-1)
Levski Sofia – Sparta Rotterdam 1-3 (1-1; 0-2)
Komlói Bányász Sport Klub – Stella Rossa Belgrado 4-8 (2-7; 2-1)
MP – Eskişehirspor 0-4 (0-0; 0-4)
Olympiakos – Dinamo Mosca 2-3 (0-2; 2-1)

Ottavi di finale

Barcellona – Steaua Bucarest 1-3 (0-1; 1-2)
Liverpool – Bayern Monaco 1-3 (0-0; 1-3)
Torino – Austria Vienna 1-0 (1-0; 0-0)
Rangers Glasgow – Sporting Lisbona 6-6 (3-2; 3-4 dts)
Åtvidaberg – Chelsea 1-1 (0-0; 1-1)
Beerschot – Dinamo Berlino 2-6 (1-3; 1-3)
Sparta Rotterdam – Stella Rossa Belgrado 2-3 (1-1; 1-2)
Eskişehirspor – Dinamo Mosca 0-2 (0-1; 0-1)

Quarti di finale

Steaua Bucarest – Bayern Monaco 1-1 (1-1; 0-0)
Torino – Rangers Glasgow 1-2 (1-1; 0-1)
Åtvidaberg – Dinamo Berlino 2-4 (0-2; 2-2)
Stella Rossa Belgrado – Dinamo Mosca 2-3 (1-2; 1-1)

Semifinali

Bayern Monaco – Rangers Glasgow 1-3 (1-1; 0-2)
Dinamo Berlino – Dinamo Mosca 2-2 (1-4 dcr) (1-1; 1-1)

FINALE

24 maggio 1972 – Camp Nou, Barcellona
Rangers Glasgow – Dinamo Mosca 3 – 2
Rangers Glasgow: McCloy; Jardine, Johnstone, Smith, Mathieson; Greig, Conn, MacDonald, McLean, Stein, Johnston
Dinamo Mosca: Pilgui; Basalayev, Dolmatov, Zykov, Dolbonosov (69′ Gershkovich); Zhukov, Baydachny. Yakubik (56′ Eshtrekov), Sabo; Makhovikov, Yevryuzhikhin
Arbitro: Ortiz de Mendebil (Spagna)
Reti: 23′ 1-0: Stein; 40′ 2-0: Johnston; 49′ 3-0: Johnston; 60′ 3-1: Estrekov; 87′ 3-2: Makovikov

VINCITORE: RANGERS GLASGOW