Inghilterra 1966: La Prima volta dei “Maestri”

storia mondiali 1966-

In una competizione fortemente condizionata dagli arbitraggi, emergono forza e talento degli inventori del calcio moderno L’ottava edizione della Coppa del Mondo era stata assegnata all’Inghilterra. Tramontato ormai il tempo dello “splendido isolamento”, fatto a pezzi assieme all’orgoglio inglese da una serie di ingloriosi rovesci, il calcio moderno tornava alla propria culla, secondo una ferrea … Leggi tutto

Gianni Brera: Corea, azzurri a casa!

gianni-brera-corea-1966-wp

Tratto da “Il Giorno” del 20/07/1966 – di Gianni Brera Giornata amara, giornata di vergogna. Una mesta broccaggine sembra essersi impadronita dei nostri giocatori. Undici ragazzi coreani sprovveduti di tecnica ma non certo di coraggio né di slancio hanno messo sotto, votandoli ad un’ignobile fine, i nostri miliardari, esaltati da megalomani dei quali purtroppo siamo … Leggi tutto

1966 – Lodetti: «La Corea fu tutta colpa di Fabbri»

lodetti-raccontimondiali-wp

Davanti all’albergo di Middlesbrough i coreani avevano riprodotto esattamente le misure dell’Ayresome Park, il campo sul quale avrebbero giocato il girone di qualificazione. Contavano i passi, li mandavano a memoria. Saggezza orientale o lucida follia, fatto sta che ebbero ragione loro quando il 19 luglio 1966 ci spinsero in quella che, insieme con la Corea … Leggi tutto

L’ineffabile storia di Tofik Bakhramov

Tofik-Bakhramov-wp

Mondiali del 1966, l’Inghilterra conquista il titolo al termine di una finale che ancora oggi viene ricordata per il gol-fantasma più famoso di tutti i tempi. Quello realizzato da Geoff Hurst e convalidato dal “russian linesman” Gianni Brera riteneva che Tofik Bakhramov, il guardalinee sovietico della finale mondiale tra Inghilterra e Germania andata in scena … Leggi tutto

Mondiali 1966: INGHILTERRA

england-squad-1966-wp

Finalmente la Coppa giunge nella sua patria calcistica conquistata dai padroni di casa guidati da Moore, Charlton, Banks e Hurst. E’ il mondiale degli arbitraggi scandalosi e delle grandi stelle (Eusebio, Yaschin, Pelè, Charlton, Seeler). Vergogna per l’Italia, eliminata dai coreani Dopo aver navigato tutti i mari la statuetta di Monsieur Rimet, sbarca finalmente nel … Leggi tutto

RAMSEY Alf: un sigaro per il Re del Mondo

ramsey-monografie-wp

Ha fatto gioire tante persone, ha regalato a coloro che si ritenevano i maestri del gioco l’unico titolo mondiale evitando che quella etichetta si rivelasse ridicola agli occhi del mondo, è stato un grande allenatore, ma si è anche fatto tantissimi nemici al punto che dopo l’esonero dalla carica di Ct della Nazionale, il nome … Leggi tutto

FABBRI Edmondo: una vita segnata dalla Corea

fabbri-edmondo-monografie-wp

Cominciamo dalla fine, dagli ultimi 30 anni di vita di Edmondo Fabbri: 30 anni di destino calcistico indissolubilmente legati a una sconfitta, la più sorprendente e amara nella storia italica del pallone. Non contava che fosse stato un’ala destra rapida e sgusciante. Non contava nemmeno che al suo esordio in panchina avesse realizzato un’impresa probabilmente … Leggi tutto

1966: Quando Eusebio scacciò la Corea

portogallo-corea-wp

Nei Mondiali del 1966 in Inghilterra solo pochi temerari puntarono su un quarto di finale tra il Portogallo, ancora giovane sia calcisticamente che anagraficamente (età media ventitre anni), e la Corea del Nord, poco più che un oggetto misterioso. Nella storia dei mondiali di calcio, la palla rotonda, e quindi imprevedibile, ha giocato spesso dei tiri mancini, destinati a … Leggi tutto

CHARLTON Bobby: il cavaliere di Sua Maestà

charlton-wp1

Un superstite del disastro aereo di Monaco di Baviera, un vincitore della Coppa del Mondo FIFA, un Cavaliere dell’Impero Britannico, ma soprattutto un giocatore forte ed onesto. PROLOGO Sir Bobby, come è ora chiamato affettuosamente ed ufficialmente, è uno dei tre calciatori inglesi che hanno superato le 100 presenze internazionali diventando famosi per il gioco … Leggi tutto